APARTS

Vai indietro   Quellidellelica Forum BMW moto il più grande forum italiano non ufficiale > Forum di discussione Quellidellelica > Da Walwal > La Piccola libreria del Mukkista

La Piccola libreria del Mukkista In questo forum ci proponiamo di parlare e raccogliere tutti i consigli sulle letture che possono allietare il centauro quando è in poltrona.


Share This Forum!  
  
Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità di visualizzazione
Vecchio 16-04-2008, 23:02   #76
varamukk
Piromane doc
 
L'avatar di varamukk
 
Registrato dal: 01 Nov 2006
ubicazione: Etruria meridionale
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Devilman83 Visualizza il messaggio
Mi avete convinto, sarà il prossimo libro che leggerò. Adesso ho appena iniziato Il cerchio Celtico di Larsson e quando l'ho finito inizierò sicuramente questo.
allora...?

__________________
SI al tacco, NO alla zeppa!
varamukk non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-04-2008, 00:12   #77
squalo
posso doc
 
L'avatar di squalo
 
Registrato dal: 07 Dec 2002
ubicazione: Padova
predefinito

io ho dovuto leggerlo e poi leggerlo e poi leggerlo e poi leggero...e allora ho cominciato a capire....e poi l'ho letto e mi è piaciuto
__________________
R1200RT my 2012
Gruppo T.N.T. member - Cariatide
La bellezza è un dono che dobbiamo restituire.
squalo ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-04-2008, 00:39   #78
Devilman83
Mukkista doc
 
L'avatar di Devilman83
 
Registrato dal: 25 Sep 2005
ubicazione: Zambana
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da varamukk Visualizza il messaggio
allora...?
Non l'ho ancora iniziato, sto finendo un libro di Corona e poi penso di iniziare Rhapsody in Black di Bettinelli.
__________________
Trentino nato a Cremona!!
Devilman83 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-2008, 16:07   #79
voloradente64
Sono un C1 speriamo che mi passi!
 
L'avatar di voloradente64
 
Registrato dal: 13 Nov 2006
ubicazione: Sicilia Urbs Gratissima
predefinito

è uno dei libri più interessanti che abbia mai letto. L'ho letto tre volte. La motocicletta centra poco o nulla. Ha a che fare con il viadico, con l'esperienza del viaggio, un viaggio che i questo libro è quello del folle Fedro che ripercorre il suo passato portando dietro di sè il suo futuro, il suo progetto, suo figlio che verrà invece assassinato quando sarà più grande. Un viaggio nella storia della filosofia. Un viaggio dell'introspezione. Il viaggio che più si avvicina a quello del Motociclista quando è solo con la sua adorata moto che, com Fedro dice "ha un'anima".
voloradente64 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-2008, 18:05   #80
webrandagio
Pivello Mukkista
 
Registrato dal: 22 Mar 2008
ubicazione: Ts
predefinito

Nn aggiungo niente di profondamente saggio o cuturale, ma
pure a me e' piacciuto molto, appena riesco a trovare del tempo lo rileggo.
__________________
f 650 gs

S'i' fosse foco, ...
webrandagio non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-2008, 21:11   #81
miglio
Mukkista in erba
 
Registrato dal: 25 Jun 2005
ubicazione: ferrara
predefinito

se vi piace pirsig, vi consiglio Lila
miglio non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-2008, 21:14   #82
varamukk
Piromane doc
 
L'avatar di varamukk
 
Registrato dal: 01 Nov 2006
ubicazione: Etruria meridionale
predefinito

Ma solo se avete letto e capito Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta...
__________________
SI al tacco, NO alla zeppa!
varamukk non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 26-05-2008, 21:17   #83
miglio
Mukkista in erba
 
Registrato dal: 25 Jun 2005
ubicazione: ferrara
predefinito

esatto, e soprattutto se vi è piaciuto

varamukk sei il primo che conosco che l'ha letto
miglio non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 28-05-2008, 16:29   #84
voloradente64
Sono un C1 speriamo che mi passi!
 
L'avatar di voloradente64
 
Registrato dal: 13 Nov 2006
ubicazione: Sicilia Urbs Gratissima
predefinito

concordo, ma il viaggio in barca sul fiume è un'altra cosa...
voloradente64 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-08-2008, 21:45   #85
Giovek
Mukkista doc
 
L'avatar di Giovek
 
Registrato dal: 05 Nov 2003
ubicazione: Tax Free Castle
predefinito

Ho finito di leggerlo oggi pomeriggio. E' un libro difficile, in alcuni tratti molto noioso, in altri impossibile. Ora sono turbato e commosso.

La moto e il viaggio sono delle metafore per raccontare la storia della follia dell'autore. L'io schizzofrenico (Fedro) è il risultato di una lotta persa nel tentavo di comprendere la contraddizione che caratterizza la storia del pensiero occidentale: essere-non essere, soggetto-oggetto, forma-sostanza, razionale- irrazionale e romanticismo-classicità come le chiama Pirsig.

L'introduzione della filosofia orienetale viene fatto come tentativo di inserire un elemento di concigliazione.

Quel che mi ha stupito maggiormente è l'attualità del modo in cui tratta il concetto di Qualità. Termine oggi usato quasi solamente in ambito economico e per questo impoverito fino ad una totale perdita di significato: la qualità è un bollino per vendere meglio!

Penso che tra qualche anno lo rileggero.
__________________
Sono anni che vaneggio, in uno stato tra delirio d’onnipotenza e torpore catatonico.
Giovek non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-12-2008, 15:59   #86
a la baionette!
Sono un C1 speriamo che mi passi!
 
Registrato dal: 27 Nov 2008
ubicazione: ancona
predefinito circa Pirsig e "lo Zen".

Sono d'accordo con "VARAMUKK" e "PEPPE"; come si fa a non riconoscersi con quello che l'Autore scrive riguardo il viaggio in moto a pag.14 e 15? Cito:" Se fai le vacanze in motocicletta le cose assumono un aspetto completamente diverso. In macchina sei sempre in un abitacolo; ci sei abituato e non ti rendi conto che tutto quello che vedi da quel finestrino non è che una dose supplementare di TV. Sei un osservatore passivo e il paesaggio ti scorre accanto noiosissimo dentro una cornice. In moto la cornice non c'è più. Hai un contatto completo con ogni cosa. Non sei più uno spettatore, sei nella scena, e la sensazione di presenza è travolgente. E' incredibile quel cemento che sibila a dieci centimetri dal tuo piede, lo stesso su cui cammini, ed è proprio lì, così sfuocato eppure così vicino che col piede puoi toccarlo quando vuoi-un'esperienza che non si allontana mai dalla coscienza immediata".
O a pag.31? cito:"Mi ricordo la faccia di una donna che ci guardava allibita dal finestrino di una macchina, chiedendosi cosa diavolo ci facessimo su una motocicletta con un tempo del genere. Sono sicuro che non avrei saputo dirglielo:"
a la baionette! non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-12-2008, 16:03   #87
a la baionette!
Sono un C1 speriamo che mi passi!
 
Registrato dal: 27 Nov 2008
ubicazione: ancona
predefinito

Guardando la foto di Pirsig e figlio ( vedi post di STEW) la moto dell'Autore , se non mi sbaglio mi sembra un'Honda?
a la baionette! non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 07-12-2008, 12:35   #88
Specialr
Mukkista doc
 
L'avatar di Specialr
 
Registrato dal: 13 Feb 2006
ubicazione: Pavia
predefinito

si è una honda cb77 nota anche come superhawk 305
__________________
Mi no digo niente ma nianca no taso
Specialr non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 11-12-2008, 00:50   #89
Ekofisk
Pivello Mukkista
 
Registrato dal: 25 Nov 2008
ubicazione: long distance commuter
predefinito

E' molto bello leggere qualcosa come il post di peppe....è uno di quei casi in cui riconosci i tuoi pensieri messi per scritto da qualcun altro (come tu non saresti stato capace di fare).
Quando, ormai tanti anni fa, trovai questo libro, stavo cercando in realtà quasi un manuale per imparare la manutenzione della moto e mi resi conto che quello non era il libro che volevo. Ma una volta iniziato continuai a leggere e lo feci fino in fondo. Fu dopo la lettura che mi resi conto che insieme alle moto amavo un sacco di altre cose.
E mi ha fatto capire che il mio rapporto con la moto rappresenta fedelmente il rapporto che ho con quasi tutte le altre cose della vita:
vorrei poter essere in grado di manutenere la mia moto autonomamente, smontarla, ripararla, migliorarla ma non sono sicuro di saperlo fare. Ho la smania di essere uno di quelli che ripara la sua moto da solo e non di quelli che la portano dal meccanico, ma....ho ancora tutto da imparare.
Ekofisk non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-01-2009, 10:10   #90
makako
Pivello Mukkista
 
Registrato dal: 09 Sep 2008
ubicazione: ravenna
predefinito

io lo sto leggendo. mi sta piacendo , enche se a volte lo trovo1 po difficile, devo rileggere + volte certi passaggi per capirli.

anche io come altri mi aspettavo che parlasse + di moto, ma d'altronde "lo zen e l'arte della..." lo dice il titolo che parla principalmente di zen. cmq dopo aver letto la chicca dell'auto come dose supplementare di TV sono rimasto affascinato e ho proseguito incuriosito.

magari finito il libro postero un commento completo, x il momento vorrei invitarvi a non fare discriminazioni nette su chi non si sa smontare un blocco o meno. io non ne ho ne l'esperienza, nemmeno le armi (attrezzi adeguati), rischierei di rimanere con la moto smontata in garage se non peggio di rovinarla. penso che sia piu un fatto di approccio mentale alla cosa. nel mio piccolo faccio quello che posso. piccole riparazioni..

Ultima modifica di makako; 02-01-2009 a 11:11
makako non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 03-01-2009, 23:22   #91
Gunther
Mukkista doc
 
L'avatar di Gunther
 
Registrato dal: 28 May 2007
ubicazione: Correggio
predefinito

E' il libro più bello che abbia mai letto. Non sono uno che riesce spesso a leggere libri, anzi, non ci riesco proprio. Questo l'ho letto tre volte e sono sicuro che se lo iniziassi andrei avanti una quarta volta.
L'autore utilizza la moto e l'approccio alla sua manutenzione come strumento per crescere interiormente, ed è proprio quello che tanti di noi, io per primo, sotto sotto facciamo o vorremmo fare
__________________
R1100GS - 481K km(retired)/ GW18/ R1200GS ADV LC
x alcuni la moto è piacere,x altri è stile di vita
Gunther non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-2009, 00:23   #92
varamukk
Piromane doc
 
L'avatar di varamukk
 
Registrato dal: 01 Nov 2006
ubicazione: Etruria meridionale
predefinito

Non so che nesso abbia e non chiedetemi il perché, ma nei momenti difficili che ho avuto in questi ultimi 15 anni, mi son sempre rimesso a leggere questo libro.
In qualche modo ne sento il richiamo e attraverso esso ritrovo la mia pace interiore, come se ritrovassi la rotta...
Boh... misteri....
__________________
SI al tacco, NO alla zeppa!

Ultima modifica di varamukk; 04-01-2009 a 00:25
varamukk non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-2009, 10:17   #93
TAG
Mukkista doc
 
L'avatar di TAG
 
Registrato dal: 07 Oct 2007
ubicazione: modena
predefinito

Sono molto affezionato a questo libro
Me lo regalò un mio ex-capo a cui devo molto, come insegnamenti e come crescita professionale

L'ho letto un paio di anni fa, faticando, non so se l'ho capito, perchè sono andato tanto nel profondo da non intuire nemmeno quale fosse il nesso ed il messaggio guida di Pirsig

Una cosa è certa: il mio capo lo aveva letto e capito più di me, lo si intuiva nel suo approccio

Non posso che riprendere il messaggio di Giovek
Quote:
Originariamente inviata da Giovek Visualizza il messaggio
Ho finito di leggerlo oggi pomeriggio. E' un libro difficile, in alcuni tratti molto noioso, in altri impossibile. Ora sono turbato e commosso.

La moto e il viaggio sono delle metafore per raccontare la storia della follia dell'autore. L'io schizzofrenico (Fedro) è il risultato di una lotta persa nel tentavo di comprendere la contraddizione che caratterizza la storia del pensiero occidentale: essere-non essere, soggetto-oggetto, forma-sostanza, razionale- irrazionale e romanticismo-classicità come le chiama Pirsig.

L'introduzione della filosofia orienetale viene fatto come tentativo di inserire un elemento di concigliazione.

Quel che mi ha stupito maggiormente è l'attualità del modo in cui tratta il concetto di Qualità. Termine oggi usato quasi solamente in ambito economico e per questo impoverito fino ad una totale perdita di significato: la qualità è un bollino per vendere meglio!

Penso che tra qualche anno lo rileggero.
Anch'io tra un po' lo rileggo
__________________
k1200GT-'06-100.000 km+r1200GS-'06 - 70.000 km+Burgman650-'03
TAG ora è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 04-01-2009, 23:19   #94
Gunther
Mukkista doc
 
L'avatar di Gunther
 
Registrato dal: 28 May 2007
ubicazione: Correggio
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da varamukk Visualizza il messaggio
Non so che nesso abbia e non chiedetemi il perché, ma nei momenti difficili che ho avuto in questi ultimi 15 anni, mi son sempre rimesso a leggere questo libro.
In qualche modo ne sento il richiamo e attraverso esso ritrovo la mia pace interiore, come se ritrovassi la rotta...
Boh... misteri....
Concordo in pieno con te! Anche a me capita, in alcuni momenti bui è il mio mantra
__________________
R1100GS - 481K km(retired)/ GW18/ R1200GS ADV LC
x alcuni la moto è piacere,x altri è stile di vita
Gunther non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 08-01-2009, 20:22   #95
sghezz
Guest
 
predefinito ben detto

Bravo Peppe

non posso che ringraziare per questo spaccato nel quale mi immedesimo. Aggiungerei anche i ruoli di padre e figlio che mi hanno pure dato da pensare.
  Rispondi quotando
Vecchio 24-01-2009, 18:09   #96
we00008
Pivello Mukkista
 
L'avatar di we00008
 
Registrato dal: 08 Jan 2009
ubicazione: Canturino
predefinito

Ho letto questo libro circa 20 anni fa ed a oggi lo ritengo uno dei miei libri "fondamentali". Lo rileggerò presto. Penso che questo sia IL LIBRO sulla moto per come la intendo io: non un mezzo meccanico ma un concetto.
Ottima la descrizione di Giovek. Consiglio a tutti anche Lila, il secondo libro di Pirsing
__________________
R1200R Nera
(Lambretta125 DucatiScrambler450 CagivaSST250 KawaGPZ550 bmwK100 bmwR850R)
we00008 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 31-03-2009, 09:21   #97
Piotre
Mukkista doc
 
L'avatar di Piotre
 
Registrato dal: 09 Apr 2008
ubicazione: Bologna
predefinito

Un libro che ho letto e riletto, in inglese e in italiano, anche se - diventando grande - mi è piaciuto sempre meno e mi sono sempre più trovato a chiedermi cosa ci avessi trovato a 20 anni.
Come Siddartha forse, un libro di iniziazione che ha più senso leggere in un certo periodo della propria vita, ma che ancora tuttavia mi sentirei di consigliare a chiunque.
__________________
R 1200 GS (K50)
ex R 1200 GS
ex R 1200 R
Piotre non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-05-2009, 11:15   #98
Jack!
Mukkista doc
 
L'avatar di Jack!
 
Registrato dal: 19 Aug 2008
ubicazione: Kappista in attesa di nick
predefinito

Lo sto leggendo e mi piace molto, nonostante alcuni tratti difficili. Del tutto affascianante come l'autore ponga la moto sotto l'aspetto di concetto e ne spieghi anche il perchè. Molto bello...
__________________
K100RS 16v abs 1991
YZF R6 '04
*La moto logora chi non ce l'ha*
Jack! non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 13-05-2009, 11:54   #99
sauternes
Mukkista doc
 
L'avatar di sauternes
 
Registrato dal: 07 May 2008
ubicazione: Parma
predefinito

grazie per avermi ricordato un libro che ho letto tanti anni fa e che mi è piaciuto molto, ma che se lo rileggessi adesso sono convinto apprezzerei ancora di più.
credo davvero che andare in moto sia "zen" nel senso che si riesce a provare brevi momenti di vuoto mentale cioè di assoluta concentrazione sulla guida, sulla moto, sulla strada etc. in un processo di totale immersione e dispersione della prioria coscienza in ciò che ci circonda.
e in quei momenti che anche un materialista assoluto come me percepisce la possibilità di qualcosa di superiore...
__________________
Sauternes (Andrea - PR)
BMW R1150R (2005) grigio grafite
ex BMW R80 G/S (1984) blu
sauternes non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 14-05-2009, 13:56   #100
lgs
Antica Reliquia
 
L'avatar di lgs
 
Registrato dal: 24 Nov 2008
ubicazione: F 650 Twin '08
predefinito

L'ho letto la prima volta molti anni fa, non mi piacque.
L'ho ripreso qualche anno fa, non mi è piaciuto.
L'ho riportato con me in vacanza l'estate scorsa, ne ho letto qualche pagina e l'ho lasciato per altri libri.
Dopo questo 3d e gli interventi di molti di voi, mi avete stimolato il desiderio di riprovarci ancora, ma giuro che è l'ultima.

(d'altra parte anche con la mia doce metà, grandi affinità, divoratrice di libri quanto me, abbiamo disaccordi paurosi: tipo "Il Maestro e Margherita" o "Opinioni di un clown": per me gioielli che non mi stanco mai di rileggere, per lei due cahate pazzesche)
__________________
Ho imparato che poche cose sono più importanti del saper ridere di sé (cit.)
lgs non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Strumenti della discussione
Modalità di visualizzazione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Attualmente sono le 19:41.
www.quellidellelica.com ©

Powered by vBulletin versione 3.8.4
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it